10 Novembre 2005

Ma quale evoluzionismo!

Con l'evoluzionismo ampiamente confutato e il creazionismo deriso ed evitato, è la teoria dell' "Intelligent design" a spuntarla, pur fra mille dubbi e mille perplessità, provando a mettere d'accordo, nella sua ambiguità, tutte le parti in causa.

Fonte: LuogoComune
Indirizzo: http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=862
Autore: Massimo Mazzucco

Da domani nello stato del Kansas - sì proprio quello del Mago di Oz - i ragazzi impareranno che il mondo degli adulti non ha capito assolutamente nulla di ciò che gli vuole insegnare. Non è un gioco di parole, è la controversa risoluzione adottata dalla commissione per l'educazione, che dopo un acceso dibattito fra evoluzionisti e creazionisti ha stabilito che da ora in poi non si insegnerà nè l'uno nè l'altro, ma il fatto che nessuno dei due abbia ragione. Trovatemi un metodo migliore per confondere l'adolescente, e ve lo pago a peso d'oro. Sarebbe come andare a scuola di tedesco, e sentirsi dire che nè il giapponese nè l'antico aramaico ti permetteranno mai di ordinarti una birra quando sei a Francoforte.

Ha vinto cioè il cosiddetto "Intelligent Design", l'ambigua teoria intermedia che cerca di mettere tutti d'accordo, a condizione che non si pronunci apertamente la parola "Dio". Lo "scienziato" infatti, che ha sempre rifiutato quel termine (poichè sfuggirebbe al suo controllo, togliendogli il bastone del comando), ha trovato il modo di non apparire del tutto deficiente, quando si trova costretto a sostenere che le infinite combinazioni, necessarie a dare origine alla vita, siano avvenute tutte per caso.

Era fin troppo facile infatti prendersi gioco di loro, come dell'ateo in generale, andando appena a scavare nelle scienze statistiche - le "loro" scienze, colmo dell'ironia - per dimostrare che nemmeno la prima proteina, necessaria a costruire quei complicatissimi "mattoni della vita" che sono le cellule, si sarebbe mai potuta formare per caso, visto che richiede la sequenziazione precisa di oltre 300 aminoacidi.

Ma loro niente. Siccome non puoi dimostrare che sia impossibile, si davano pubblicamente fiduciosi che le cosa fosse avvenuta, replicando poi quella curiosa casualità letteralmente per milioni di volte consecutive, e questo solo per giungere alle forme di vita primordiali. Da lì all'homo sapiens la partita era ancora tutta da giocare.

A furia di arrossire però, qualcuno ha sentito il bisogno di trovare un'elegante via d'uscita. Compare così a fine secolo, sulle coste di Pajaro Beach, in California, un think-tank di scienziati che inizia cautamente a suggerire che questo "caso" abbia un aspetto particolarmente intelligente. E così, senza dover sconfessare Darwin, ammettono semplicemente che "la selezione naturale" non è sufficiente a spiegare le cose come stanno. Riconoscono cioè quello che anche un bambino saprebbe riconoscere, e cioè l'"intenzione" all'interno del processo evolutivo. La giraffa non mangia i frutti più alti perchè ha il collo lungo, ma ha il collo lungo per poter mangiare i frutti più alti. Il delfino non nuota bene perchè ha il muso affusolato, ha il muso affusolato perchè con un tavolino da caffè al suo posto procederebbe nell'acqua molto più a fatica.

Noi ci siamo già arrivati più di una volta, nelle nostre discussioni, senza doverci riunire su nessuna spiaggia della California, e senza che nessuno si portasse dietro sette lauree honoris causa. E' bastato riflettere con un pò di onestà sul fatto che di fossili di delfino con il muso rotondo e largo un metro se ne trovano molto di rado. Ma gli scienziati, si sa, fanno tutto scientificamente, anche la pipi. Non basta tirarsi giù la cerniera, ed abbandonarsi al piacere primordiale di liberare la vescica piena. No, loro devono stabilire prima che "l'evacuazione dei liquidi urici avviene in seguito all'effetto della pressione accumulata all'interno dell'ampolla vescicale, ed ha inizio nel momento del rilascio volontario del muscolo ritentore pelvico da parte del suo possessore". Dopodichè finalmente pisciano in pace anche loro.

Mentre i materialisti puri li considerano dei mezzi traditori, sul carrozzone dell'Intelligent Design hanno subito cercato di salire i creazionisti, sia cattolici che protestanti, ma sono stati sdegnosamente respinti nel fango biblico al quale sembrano tutti così affezionati. Non lo sanno, loro, che lo scienziato "detesta" tutto ciò che sa di superstizione e di irrazionale?

E così ora a fare la figura dei cretini sono in tre, ciascuno per il suo motivo.

Massimo Mazzucco
Vai alla home di questo BLOG Segnala un abuso nel post

Studenti.it Iscriviti alla community di Studenti.it Segnala un abuso Crea il tuo blog Foto Vip
© BanzaiMedia | Community | Tutti i video | Testi canzoni | Cinema e Film | Aiuto e supporto